Chi sono / All about me

 

Mi chiamo Fabiola e, dopo una Laurea in Economia alla Bocconi ed un lungo periodo trascorso come Economista in ambito diplomatico, oggi sono una Life e Talents Coach. 

 

Amo danzare e danzo fin da quando sono bambina. Il mio Amore per la Danza mi ha portato anche a scrivere e a pubblicare qualche anno fa una raccolta di pensieri ed intuizioni intitolata "La mia Danza più bella, la GraviDanza". Il libro fa parte di un progetto più ampio “GraviDanza/PregDancey” che comprende inoltre i "Creativity Mandala" e la relativa linea di abbigliamento per neonati, future mamme e donne creative e i racconti per bambini "Le Avventure di Go-Ghi-Gò".

 

Nel corso degli anni ho poi affiancato alla danza lo studio e la pratica di diverse discipline somatiche ed olistiche che hanno arricchito il mio percorso personale e professionale (yoga, tai-chi, qi-gong, BMC...) oltre all'acquisizione di specifiche conoscenze e competenze in alcuni di questi ambiti (Tarocchi di Marsiglia con Carlo Bozzelli, Channeling e Registri Akashici, studio dei campi informativi e quantici, cristalloterapia, sciamanesimo, Reiki...). 

 

Nel 2013 ho dato vita al progetto "Albero dei Talenti" (www.alberodeitalenti.com), che si fonda sull'importanza delle radici del nostro albero genealogico, nonché dello scenario di gestazione e di nascita, nel percorso di manifestazione dei nostri Talenti naturali. 

 

Recentemente, lo studio delle Biocostellazioni con Gabriele Policardo e delle Scienze Biosistemiche con Pasquale Aiese, mi hanno permesso di aggiungere due importanti tasselli finora mancanti in questo percorso: la relazione animica con i nostri genitori biologici, ovvero con Mamma e Papà, nonché l'importanza di recuperare il movimento interrotto verso di loro come chiave del nostro essere presenti nel Mondo con la nostra I-Dentità più autentica, al fine di trovare il nostro giusto posto e poter manifestare, condividere e mettere al servizio degli altri i nostri personali Talenti. 

 

Questo percorso mi ha inoltre permesso di ampliare lo sguardo sulla Vita, sul corpo fisico e sul sintomo. Sintomo che considero oggi sempre meno come qualcosa di "brutto e cattivo che ci cade improvvisamente come una tegola in testa", ma sempre più come una risposta sensata e biologica (ovvero funzionale alla Vita) del nostro meraviglioso corpo fisico agli eventi della Vita.

 

E questo rinnovato sguardo sulla Vita è quello che condivido durante i miei incontri e seminari. 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Albero dei Talenti / info@alberodeitalenti.com

E-mail